Circolari > Obbligatorietà frequenza alunni stranieri corso di italiano
Ultima modifica: 25 Febbraio 2016

Obbligatorietà frequenza alunni stranieri corso di italiano

Con la presente, si ricorda ai genitori che la frequenza al corso di italiano al quale suo figlio/a è stato espressamente invitato a partecipare a seguito delle difficoltà segnalate nell’uso della lingua italiana dai docenti di classe, corso attivato da questo istituto il 1 febbraio, è vincolante ai fini di un effettivo recupero.

alfec

ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE

“A. CASAGRANDE” “F. CESI”

TERNI

Circolare n. 356                                                                                                    Terni, 24 febbraio 2016

Ai Genitori degli alunni stranieri interessati

tramite il R.E. delle classi

1B – 1D – 2 A – 2D F.Cesi

1Ds –  1L– 1M – 1S – 1N – 2M – 2 O A.Casagrande

Oggetto: obbligatorietà frequenza alunni stranieri corso di italiano

Con la presente, si ricorda ai genitori che la frequenza al corso di italiano al quale suo figlio/a è stato espressamente invitato a partecipare a seguito delle difficoltà segnalate nell’uso della lingua italiana dai docenti di classe, corso attivato da questo istituto il 1 febbraio, è vincolante ai fini di un effettivo recupero.

Il possesso della lingua italiana nei livelli prefissati dal framework europeo, livelli B1 e B2 – per avere accesso ai successivi anni scolastici di studio e /o all’avvio al lavoro – è condizione essenziale. La frequenza al corso, organizzato grazie anche all’utilizzo di figure  professionali messe a disposizione dall’Ufficio Scolastico Regionale sulla base di uno specifico Progetto elaborato dall’istituto per facilitare e favorire la piena integrazione degli alunni stranieri, diventa quindi in qualche modo “ obbligatorio” da parte degli alunni segnalati a seguito di una specifica attività di screening svolta sin dal mese di ottobre.

Si avvisa che la mancata frequenza al corso da parte dell’alunno/a mette a repentaglio il buon esito della valutazione nell’acquisizione dei contenuto disciplinari che prevedono un avvio all’adeguato possesso ed uso della lingua italiana, almeno nei livelli A1 ed A2.

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

(Prof.ssa Matilde Cuccuini)

(firma autografa sostituita a mezzo stampa ex art.3,comma 2,D.Lgs.39/93)

 

 

referente del proGETTO

Prof.ssa Francesca Oddi

 

responsabile del procedimento

Ufficio Didattica M.G. Paolucci

 

 

 

Lascia un commento