AFM indirizzo sportivo
Ultima modifica: 19 dicembre 2016

AFM indirizzo sportivo

sport1PERCHE’ E’ STATO ATTIVATO UN INDIRIZZO SPORTIVO NELL’ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE “F.CESI”?

(a cura della Commissione  orientamento in entrata ed in itinere)

 

         La legge 107/2015 all’art. 1comma 7 lettera g così recita:

7.  Le istituzioni scolastiche, nei limiti delle risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili a legislazione vigente e, comunque, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, individuano il fabbisogno di posti dell’organico dell’autonomia, in relazione all’offerta formativa che intendono realizzare, nel rispetto del monte orario degli insegnamenti e tenuto conto della quota di autonomia dei curricoli e degli spazi di flessibilità, nonché in riferimento a iniziative di potenziamento dell’offerta formativa e delle attività progettuali, per il raggiungimento degli obiettivi formativi individuati come prioritari tra i seguenti:

  1. g) potenziamento delle discipline motorie e sviluppo di comportamenti ispirati a uno stile di vita sano, con particolare riferimento all’alimentazione, all’educazione fisica e allo sport, e attenzione alla tutela del diritto allo studio degli studenti praticanti attività sportiva agonistica”.

            In questo contesto il D.M. 935 del 11.12.2015 ha inteso dare concretezza all’attuazione del diritto allo studio da parte di questa particolare categoria di studenti, impegnati a livello agonistico nelle diverse discipline che sin qui non solo di fatto non usufruivano di  percorsi formativi adeguati a quelle che, presumibilmente avrebbero potuto essere le loro attività lavorative presenti e future, potendo beneficiare sino ad oggi  nel nostro territorio di indirizzi liceali che ben poco si collegano al loro futuro di professionisti a diverso titolo inseriti nel mondo dello sport, ma non  trovano neppure adeguata attenzione per le particolari problematiche personali connesse a soggetti in crescita sottoposti a pensati carichi psicologici e fisici legati all’attività agonistica.

            Per questo motivo si è deciso di formalizzare una “curvatura” del percorso di studi del settore commerciale A.F.M.  radicalmente indirizzata  alle esigenze di questa particolare utenza, fortemente orientata, ab origine, verso il mondo dello sport, in tutte le sue diverse accezioni e applicazioni anche aziendalistiche.

            Il progetto utilizza la flessibilità oraria consentito dalla normativa vigente  fino ad un massimo del 20% del monte ore curricolare per realizzare una offerta formativa che preveda ed attesti, nell’ambito di uno degli indirizzi del diploma tecnico del settore servizi commerciali:

al biennio

– un ampliamento dell’offerta tecnico-sportiva attraverso la conoscenza e la pratica di più discipline sportive da svolgersi presso il nostro Istituto e presso impianti esterni con i quali vengono stipulate apposite convenzioni

– lo svolgimento di moduli disciplinari su tematiche inerenti l’area storico letteraria, giuridico-amministrativa e  scientifico linguistica, in aggiunta a quelli previsti nei programmi ministeriali,  aventi una specifica attinenza al mondo dello sport ed all’ordinamento sportivo;

al triennio:

– un’offerta tecnico-sportiva attraverso la conoscenza e la pratica di più discipline sportive da svolgersi presso il nostro Istituto e presso impianti esterni con i quali vengono stipulate apposite convenzioni da integrare con corsi finalizzati all’acquisizione di brevetti e qualifiche tecniche da parte degli enti preposti.

– realizzazione dell’alternanza scuola-lavoro prevista dalla normativa nell’ambito delle stesse società di appartenenza o di altre società operanti sul territorio con cui la Scuola stipulerà convenzioni;

– lo svolgimento di moduli disciplinari su tematiche inerenti l’area storico letteraria e giuridico economico aziendale in aggiunta a quelli previsti nei programmi ministeriali,  relativi alla gestione dell’azienda in ambito sportivo e di tutte le problematiche connesse alla relazione tra l’atleta  e l’ordinamento sportivo nel  suo complesso ( rapporto contrattuale, tassazione, aspetti assicurativi, gestione dell’immagine ecc.).

            Non più dunque una scuola “adattata” all’alunno che svolge un’attività sportiva, ma un indirizzo che è pensato e costruito in funzione di un atleta che vive un’attività agonistica di livello e pensa di trovare nel mondo dello sport una sua collocazione lavorativa, più o meno diretta, acquisendo una formazione culturale e tecnica da sfruttare immediatamente al termine del quinquennio oppure acquisendo una laurea specifica. Un quadro orario pensato in funzione delle esigenze di preparazione dell’atleta prevede una distribuzione oraria delle diverse discipline su cinque giorni (sabato libero) anziché sei, la possibilità di acquisire crediti formativi nell’ambito delle normali attività sportive connesse alla disciplina  dell’atleta e, soprattutto, un numero chiuso di alunni ammessi a questo particolare indirizzo, posto a garanzia della qualità della relazione educativa e della personalizzazione del percorso scolastico. 

            Le prospettive occupazionali dell’alunno dell’Istituto Tecnico Economico “Federico Cesi” A.F.M. ad Indirizzo Sportivo riguardano infatti in primo luogo l’inserimento in qualsiasi ruolo amministrativo in strutture sportive, sotto qualunque forma associativa esse siano gestite anche alla luce della Legge n. 106 del 2016 sulla riforma del Terzo Settore. Il  diplomato di questo particolare indirizzo è in grado di realizzare nuove procedure per migliorare l’efficienza aziendale, ottimizzare i sistemi di archiviazione aziendali come tutti i diplomati dell’indirizzo AFM ma anche gestire i rapporti con enti e federazioni, cercare sponsor e finanziamenti, elaborare strategie di marketing,  curare i rapporti con la stampa, gestire gli aspetti legali, finanziari e fiscali della società  sportiva,  applicare  i  metodi  della pratica sportiva in diversi ambiti, approfondire la conoscenza e la pratica delle diverse discipline sportive,  riconoscere il ruolo pluridisciplinare e sociale dello sport,  orientarsi nell’ambito socio-economico del territorio e nella rete di interconnessioni della propria realtà con contesti nazionali e internazionali. In base alle conoscenze di base acquisite il nostro diplomato potrà accedere a tutte le facoltà universitarie, con particolare continuità nelle discipline economico aziendali, ma nel contempo potrà agevolmente accedere a facoltà universitarie quali Scienze Motorie o facoltà di indirizzo medico o paramedico.

 

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Matilde CUCCUINI